Smule

/

Un bel di vedremo (Madama Butterfly)
G. Puccini

Lyrics

Un bel dì, vedremo
levarsi un fil di fumo sull'estremo confin del mare.
E poi la nave appare.
Poi la nave bianca
entra nel porto,
romba il suo saluto.
Vedi? È venuto!
Io non gli scendo incontro.
Io no.
Mi metto là sul ciglio del colle e aspetto, e aspetto gran tempo e non mi pesa, la lunga attesa.
E uscito dalla folla cittadina un uomo, un picciol punto s'avvia per la collina.
Chi sarà? chi sarà? E come sarà giunto che dirà? che dirà?
Chiamerà Butterfly dalla lontana.
Io senza dar risposta me ne starò nascosta un po' per celia e un po' per non morire al primo incontro, ed egli alquanto in pena chiamerà, chiamerà:
Piccina mogliettina olezzo di verbena, i nomi che mi dava al suo venire.
Tutto questo avverrà, te lo prometto.
Tienti la tua paura, io con sicura fede l'aspetto.

Oh no! It looks like your cookies are disabled. Please enable them to sign in.

Your password has been successfully updated.

or
Already have an account?
Cancel

Forgot Password?

Welcome to Smule

One last step...

Facebook login requires your email address. This will be associated with your Smule account.

New Password

Please choose a new password

Success!

Your account has been verified!

You are now logged in.

Thank you!

One more step!

We’ve added some additional security to make sure everyone has a better time. Please verify your account

Send Verification Email

One more step!

Please check your email. Instructions to verify your account have been sent

Thank you!

One more step!

Please check your email. Instructions to verify your updated email address have been sent

Thank you!